× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

CONSULTAZIONI GRATUITE: ZERO SPESE AVVIO PRATICA

Notizie di Malasanità

SARA’ PIU’ FACILE SCOPRIRE GLI ERRORI COMMESSI DAI CHIRURGHI: UNA SCATOLA NERA ANCHE PER LA SALA OPERATORIA

22 Giugno 2016

SARA’ PIU’ FACILE SCOPRIRE GLI ERRORI COMMESSI DAI CHIRURGHI: UNA SCATOLA NERA ANCHE PER LA SALA OPERATORIA

SARA’ PIU’ FACILE SCOPRIRE GLI ERRORI COMMESSI DAI CHIRURGHI:  UNA  SCATOLA NERA ANCHE PER LA SALA OPERATORIA

Quando si subisce un danno da errore medico, la difficolta’ principale e’ capire cosa sia successo veramente, soprattutto in sala operatoria dove il paziente e’ addormentato. Dovrebbe bastare la cartella clinica, ma, sappiamo bene, che, in alcuni casi, passaggi fondamentali non vengono annotati o, in casi piu’ rari, la cartella viene manipolata o data per smarrita.

Per evitare tutto questo, la novita’ viene dall’Olanda: e’ stata inventata una vera e propria “scatola nera”, proprio come quella che e’ in dotazione agli aeroplani, che servira’ a registrare non solo  quanto viene detto in sala operatoria, ma tutti i dati rilevanti che riguardano la condizione del paziente: pressione sanguigna, temperatura, battito cardiaco etc..

La “scatola nera” della sala operatoria e’ già in funzione nell’Ospedale universitario di Amsterdam.

Essa sara’ utilizzata non solo per conservare i dati relativi all’intervento e comprendere se vi e’ stato un errore medico, a chi e’ attribuibile, se e in che modo era evitabile: ma  sara’ utilizzata, principalmente, a scopi di studio e didattici per capire e far capire a medici e studenti di medicina come e perche’ l’errore e’ avvenuto, per capire e far capire come evitarne simili in futuro.