× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

CONSULTAZIONI GRATUITE: ZERO SPESE AVVIO PRATICA

Notizie di Malasanità

OMESSO TAGLIO CESAREO – BAMBINO INVALIDO AL 100% - CIRCA 4 MILIONI DI RISARCIMENTO

14 Giugno 2016

OMESSO TAGLIO CESAREO – BAMBINO INVALIDO AL 100% - CIRCA 4 MILIONI DI RISARCIMENTO

E’ successo in Lazio nel 2009, la sentenza è del maggio scorso. Tra l'altro, interessante l’opinione dl giudice di merito sulla Legge Balduzzi, che ne sancisce l’irretroattività per cui, nel caso di specie, le responsabilità della struttura e dei medici restano entrambe di natura contrattuale.

Nel parto, la tragedia italiana sembra essere l'incapacità dei medici di utilizzare il taglio cesareo. Senza giungere alle follie campane dove i dati più recenti rilevano l'abuso del taglio cesareo con la percentuale del 60%, ci si chiede come mai i medici non lo adottino quando c'è sofferenza fetale, quando c'è induzione troppo prolungata e in tutti i casi previsti dalle Linee Guida, che dovrebbero essere la Bibbia dei medici. Il taglio cesareo comporta dei rischi per la madre e per il feto, lo sanno tutti, ma il medico diligente dovrebbe avere insita nella sua professionalità la capacità di fare la scelta giusta caso per caso, valutando pro e contro per affrontare il rischio minore ed evitarei disastri del genere ai propri pazienti e alle loro famiglie.

In caso di errore medico il nostro staff, esperto in malasanità, è a disposizione per una valutazione gratuita del caso. Il risarcimento, purtroppo, non restituisce la salute o la vita ma è necessrio per una questione di giustizia ed aiuta ad affrontare in condizioni meno difficoltose il percorso futuro.