× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

CONSULTAZIONI GRATUITE: ZERO SPESE AVVIO PRATICA

Notizie di Malasanità

errore

17 Aprile 2013

errore

Il 9 Aprile la Cassazione Penale si occupa della abrogazione parziale della fattispecie di omicidio colposo, con l'esclusione della colpa lieve nel caso in cui il sanitario si sia attenuto alle linee guida e alle buone pratiche terapeutiche.

La Cassazione afferma che secondo le novità del decreto Balduzzi che il medico deve essere attento al sapere scientifico, rispettoso delle direttive formatesi alla stregua di solide prove di affidabilità diagnostica e di efficacia terapeutica".

Le condotte sono penalmente punite se caratterizzate da colpa non lieve e le linee guida servono anche per il giudizio sulla colpa.

ma la Cassazione si chiede: che succede se il medico ha seguito le linee guida ma le sue condotte sono comunque colpose?

La Cassazione risponde che le linee guida non sono uno scudo protettivo illimitato, anzi vanno esaminati i rischi; se il sanitario si attiene alle linee-guida, si dovrà comunque considerare se versa in errore, avendo agito in maniera distante dalla necessità di adeguamento alle peculiarità della malattia, al suo svilpuppo, alle condizioni del paziente.

la question non appare molto chiara; ma in ogni caso il decreto non ha assolutamente limitato l'ampiezza civilistica della colpa medica.