× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

CONSULTAZIONI GRATUITE: ZERO SPESE AVVIO PRATICA

Notizie di Malasanità

La cassazione applica retroattivamente il Decreto Balduzzi

04 Febbraio 2013

La Cassazione applica retroattivamente il Decreto Balduzzi.

In applicazione dell’art. 2 c.p. sulla successione delle leggi penali nel tempo, la depenalizzazione della colpa medica «lieve» opera anche con riguardo ai processi pendenti in nome del principio del favor rei, che importa la retroattività della legge penale più favorevole.
La suddetta depenalizzazione non blocca, in ogni caso, la via del risarcimento, prevedendo lo stesso art. 3 della L. 189/2012 che «resta comunque fermo l’obbligo di cui all’articolo 2043 del c.c.» per cui il Giudice terrà conto del rispetto delle linee guida.

La Cassazione annulla la condanna per omicidio colposo con rinvio al giudice di merito, chwe dovrà riesaminare il caso per determinare se esistano linee guida o pratiche mediche accreditate afferenti all’esecuzione dell’atto chirurgico in questione, se l’intervento eseguito si sia mosso entro i confini segnati dalle direttive e, in caso affermativo, se nell’esecuzione dell'intervento vi sia stata colpa lieve o grave.