× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

CONSULTAZIONI GRATUITE: ZERO SPESE AVVIO PRATICA

Notizie di Malasanità

CONDANNATO ANCHE IL CHIRURGO SE NON CONTROLLA L'ANESTESISTA

27 Settembre 2012

CONDANNATO ANCHE IL CHIRURGO SE NON CONTROLLA L'ANESTESISTA

Si tratta dell'enesima pronuncia favorevole ai danneggiati; la donna muore per una errata diagnosi di colecistite, mentre si trattava di alterato transito intestinale; i periti hanno messo in luce tutte le buone pratiche mediche che avrebbero dovuto essere attuate posta la corretta diagnosi di subocclusione intestinale.

Il medico anestesista avrebbe dovuto procedere prima dell'intervento salvo che vi fosse pericolo di vita, che non c'era, all'indispensabile svuotamento del contenuto gastrointestinale o attaraverso altra manovra (Sellick) o mediante apposizione di un sondino naso-gastrico prima dell'anestesia.

Ma l'anestesista aveva affermato che si era fidato dell'opinione espressa dai colleghi chirurghi che avevano escluso la necessità di apporre il sondino naso-gastrico.